Skip to Content

I susamielli: il dolce più “dolce” di questo Natale!

Questo dolce è, tra quelli tipici del Natale, quello meno preparato nelle case napoletane, forse perché la sua preparazione richiede un po’ più di attenzione nelle dosi e nel procedimento.

La sua nascita, come quella di tanti altri dolci napoletani, è stata in un convento. Quale Convento? Uno è sicuramente quello di Donna Regina, ma  le fonti ne citano diversi.  Anche il nome e la tipica forma di “S” sono sempre state oggetto di disputa: la tesi più accreditata sostiene che questi dolci si chiamino così perchè, alla fine, vengono spolverizzati con dei semi di sesamo e la loro forma stia ad indicare proprio questa caratteristica.

Molto simili ai Susamielli sono i dolci detti “ Sapienza”, dove si ritrova la tipica forma di “S”, dal nome del Monastero della Sapienza a Via Costantinopoli, ma con l’unica variante che per la finitura non si usano semi di sesamo, ma pezzetti di mandorle.

La Ricetta

Ingredienti

  • 250 gr. farina 00
  • 250 gr. miele
  • 100 gr. Mandorle o semi di sesamo
  • Frutta candita secondo i gusti
  • 1  gr. ammoniaca per dolci

Procedimento

Su una spianatoia si forma una fontana con le mandorle leggermente tostate e tritate, aggiungere il “Pisto”, lo zucchero e la farina. Scaldare il miele e versarlo al centro della fontana aggiungendo l’ammoniaca per dolci. Impastare bene per ottenere un composto  omogeneo.

Formare dei salsicciotti e comporli a forma di “S”. Disporre i Susamielli su  una teglia facendo attenzione a non metterli  molto vicini tra loro.  Aggiungere sulla superficie mandorle tritate o semi di sesamo, a piacere, e cuocerli a 180° per 20 minuti.

A proposito a Napoli quando di una persona si dice che è un Susamiello, vuol dire che è una persona un”poco gommosa e lunga da masticare”.

 

 

The post I susamielli: il dolce più “dolce” di questo Natale! appeared first on .

Source: grande napoli

Il viaggio in anteprima nella stazione della linea 6 di Monte di Dio

Il quotidiano La Repubblica ha avuto occasione di compiere un viaggio straordinario in anteprima nella incredibile stazione di mdella Linea 6 della Metropolita cittadina di Monte di Dio.

Il fotoreporter Riccardo Siano ha scattato una serie di fotografie a quella che sarà una stazione all’avanguardia,  progettata dall’architetto napoletano Uberto Siola. La messa in funzione della linea e della sua stazione sono previste per il 2019, sarà allora possibile raggiungere piazzale Tecchio da Piazza del Plebiscito in pochi minuti.

Il pozzo di stazione è una delle opere che ha richiesto maggiore attenzione ai progettisti: si tratta di superare un dislivello di oltre 50 metri in un spazio limitato spazio e in un contesto storico.

Quello che ne verrà fuori sarà una stazione spettacolare e  suggestiva, sembrerà vero e proprio grattacielo di 15 piani  sottoterra,  con i binari illuminati da un cono di luce a forma di vortice. Si accederà da un edifico esterno alla stazione con una scala elicoidale

Fonte Repubblica, foto Riccardo Siano

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

The post Il viaggio in anteprima nella stazione della linea 6 di Monte di Dio appeared first on .

Source: grande napoli