Skip to Content

A Napoli arrivano i “Dinosauri in carne e ossa” in una location speciale!

Dinosauri in Carne e Ossa”, la mostra evento a tema preistorico, approda finalmente a Napoli in una veste affascinante confezionata su misura: oltre 6 chilometri di percorso in una natura incontaminata e i suggestivi interni della Torre Borbonica per ammirare le ricostruzioni a grandezza naturale di una quarantina di animali estinti tra cui dinosauri iconici come il temibile T-rex e il gigantesco Diplodoco.

“Con questa edizione napoletana di Dinosauri in Carne e Ossa ospitata da WWF abbiamo scelto di focalizzare la mostra sul tema dell’estinzione, proponendolo nell’itinerario di visita, nell’attività didattica e negli eventi”, spiega uno dei curatori, Simone Maganuco, paleontologo riconosciuto a livello internazionale che ha firmato anche le ultime ricerche su Scipionyx, il cucciolo di dinosauro campano meglio noto con il soprannome di “Ciro”. “Puntando su un allestimento spettacolare in un contesto spettacolare, vogliamo coinvolgere i visitatori con un intrattenimento di qualità, appassionandoli alla Scienza, alla paleontologia e alla storia della Vita in tutte le sue forme”.

Dal 4 marzo al 5 novembre, grazie alla mostra realizzata da GeoModel con la collaborazione di WWF Oasi e promossa dall’Associazione Paleontologica A.P.P.I., sarà possibile scoprire perché i dinosauri si sono estinti, nonché comprendere la dinamica evolutiva adattamento/estinzione e la necessità di tenerne conto anche oggi nell’approccio dell’uomo verso la natura. “Una mostra di tale portata non può che avere obiettivi ambiziosi”, ha aggiunto Antonio Canu, presidente di WWF Oasi.

“Tra questi ci preme sottolineare il contatto dei bambini con l’Oasi WWF Cratere degli Astroni, un vero e proprio gioiello naturale a due passi dal centro città. Sarà l’occasione per molti di loro per scoprire una realtà nuova di cui Napoli può vantarsi”.La mostra è aperta il venerdì pomeriggio dalle 14 alle 18,30 (con chiusura delle biglietterie alle 16,30), il sabato, domenica e festivi dalle 9,30 alle 18,30 (con chiusura delle biglietterie alle 16,30). Per gruppi e scolaresche è visitabile tutti i giorni, ma è necessaria la prenotazione al numero 081.18909684. Per Fabrizio Canonico, direttore della riserva naturale Cratere degli Astroni, “c’è da essere molto fieri di poter proporre una mostra del genere, alla quale teniamo molto per la sua importante proposta culturale e per l’ulteriore valorizzazione della Riserva. Come Oasi WWF degli Astroni abbiamo fortemente voluto questo evento: osservare dinosauri così realistici in un cratere vulcanico selvaggio genera suggestioni davvero uniche”.

 

Informazioni

Dove: Oasi WWF Cratere degli Astroni
Quando: 04 marzo – 05 novembre

Maggiori dettagli :  A Napoli arrivano i “Dinosauri in carne e ossa” in una location speciale

Al Pan in mostra le foto di Helmut Newton

Arriva a Napoli la mostra del famoso fotografo Helmut Newton, uno tra i più importanti fotografi del 900,il progetto della mostra è nato dal volere della vedova del fotografo June Newton, presidente della Helmut Newton Foundation

L’esposizione che si terrà dal 25 febbraio al 18 giugno al Palazzo delle Arti di Napoli è intitolata: Helmut Newton. Fotografie. White Women, Sleepless Nights, Big Nudes, e presenta oltre 200 immagini dei primi tre libri pubblicati tra la fine  degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta, da cui deriva  appunto il nome della mostra. I tre libri sono importanti per capire la fotografia di Newton, che li ha progettati in prima persona selezionando le immagini e seguendone l’ impaginazione.

Il percorso diviso in  3 sezioni

White woman: del 1976  il suo primo libro monografico, composto da 84 immagini a colori e in bianco e nero, in cui per la prima volta il nudo e l’erotismo entrano nel mondo della moda.

Sleepless Nights: del 1978 che ruota intorno alle donne ai loro corpi e  ai loro abiti,in cui le immagini vengono trasformati da foto di moda a ritratti,e dai ritratti al reportage della scena del crimine,i soggetti sono modelle seminude che indossano corsetti ortopedici o abiti in cuoio fotografate in atteggiamento sensuale e provocante fuori dallo studio.

Big Nudes: del 1981 in cui Newton raggiunge il ruolo di protagonista della fotografia del 900 introducendo le gigantografie nelle più grandi gallerie del mondo ,i nudi a figura intera in bianco e nero ripresi in studio con la macchina fotografica di medio formato ,sono  stati ispirati dai manifesti diffusi dalla polizia tedesca per ricercare i terroristi appartenenti al gruppo RAF.

L’obiettivo della mostra è presentare i temi distintivi dell’immaginario artistico di Helmut e permettere al visitatore di conoscere e comprendere il lavoro del fotografo in maniera più profonda.

Informazioni

Quando: 25 febbraio – 18 giugno 2017
Dove: Napoli, PAN Palazzo Arti Napoli – Palazzo Roccella, via dei Mille 60 – Napoli
Orario: Tutti i giorni, escluso il martedì,  dalle ore 9,30 alle ore 19,30.  La biglietteria chiude un’ora prima.
Biglietti: Intero € 11,00 (comprensivo di audioguida) – Ridotto € 10,00 pr gruppi di almeno 12 visitatori e titolari di convenzioni appositamente attivate (comprensivo di audioguida) – Ridotto speciale € 5,00 per scuole e giovani fino a 26 anni (comprensivo di audioguida) – Gratuito per minori di 6 anni, 2 accompagnatori per classe e accompagnatore di disabili.
Per la prenotazione dell’ingresso è prevista una tariffa di € 1,00 a persona.
Info e prenotazioni: 199151121